30 Novembre Festa Associativa

30 Novembre Festa Associativa

| postato in: Archivio Eventi, Attività | 0

Si svolgerà Venerdì 30 Novembre dalle ore 19,45 la Cena Sociale  della Asd Nordic Walking Live. Momento conclusivo della stagione in cui poter rivedere i passi percorsi durante questa stagione, riderci sopra, scherzare comodamente seduti nel Ristorante La Tomina in Via Guidalina a Mortizzuolo. Ottimo cibo, qualche scherzo, proiezione in continuo delle foto Challenge, un piccolo rendiconto di importanti eventi della stagione la imperdibile estrazione dei premi vinti ottenuti alle camminate dell’anno. Una serata aperta anche ai familari cui non si può mancare. Per info contattare Raffaele (The President) via wapp

Storia semiseria di una bella serata in amicizia

Quasi alla fine dell’anno di apprendimento ci siamo ritrovati come d’abitudine per l’incontro prenatalizio che vede riunite tutte le pluriclassi della Bassa Valle. E’ un po’ complicato far convergere in una serata, magari di pioggia o nebbia o neve, vista la stagione, tanti scolari, ci piace sentirci chiamare così, in fondo ci fa un po’ ringiovanire essendo per la più parte adulti di tutte le età chiamati sui banchi del sapere dal vecchio detto “non è mai troppo tardi”, provenienti dalle borgate sparse nella grande valle … Ci sono allievi delle sezioni dla Mirandla, da San Prospar, da San Flis sul Panèra, dal Final, dal Cavèzz, da San Possidoni … in un caos di dialetti e lingue che si fatica a capirsi tutti, ma grazie alla competenza e pazienza dei nostri maestri stiamo tentando di essere un uno unico e armonico. Peccato che molti di noi non abbiano potuto partecipare per i vari impegni familiari …Quest’anno ci siamo ritrovati nell’aula (dove s’)magna della Tomina, nel profondo della depressione valliva, tra laghi, maceri, canali, campi sterminati regno di uccelli e animali di ogni razza e specie, anche le famigerate e feroci e fameliche nutrie che in altre parti hanno divorato argini interi provocando disastrose e luttuose alluvioni. In un centinaio siamo accorsi alla chiamata del Master Trainer Raffaele (una volta si chiamava Direttore Didattico) contornato dal Preparatore Atletico Alessandro e dal corpo insegnante al completo, Roberta, Elena, Manuela, Paola, Zita, Livia, Isabella, Andrea, Alberto e il filosofo Gianni.
Comodamente seduti ai banchi, pardon ai tavoli, abbiamo ascoltato Raffaele che, dopo il saluto di benvenuto, e una telefonata per un saluto e un applauso all’amico Pino, presentandoci anche un longobardo, nuovo allievo o maestro, non ho ben capito, proveniente dalle prealpi lariane e in zona per problemi di cuore, ha ricordato i momenti più salienti dell’anno che sta volgendo al termine. Si è soffermato, mentre sull’improvvisato schermo scorrevano immagini, sul grande appuntamento ai Barchessoni, sulle partecipazioni alle manifestazioni del Challenge, sui lusinghieri risultati dei nostri campioni Paola e Alberto, sul ricordo emozionato del caro amico, Claudio, che ci ha lasciato da un paio di mesi e sulle tante giornate trascorse insieme, sui “banchi” della strada pestando sui bastoncini.
E’ poi stata la volta della consegna al Master Training, da parte di uno dei nostri anziani, di una artistica statuetta il “presidente pensoso” che simboleggia il suo essere e il suo fare, piccolo omaggio da noi dedicatogli in ringraziamento di quanto fatto, facendo e farà per noi tutti… Intanto dalle cucine ci richiamavano all’ordine e sui tavoli cominciavano ad apparire le squisite pietanze preparate per l’occasione.
In una breve pausa è stata letta e consegnata un’ode di lode all’intero corpo insegnante, poi sono comparse le nipotine di Babbo Natale che reggevano un voluminoso scrigno … E’ per tutti voi, hanno detto consegnandolo a Raffaele ….Radunatisi, i nostri cari maestri hanno forzato le serrature del forziere ed estratto il tesoro nascosto dalla filibusta delle valli: per ognuno un bel cappellino con il proprio nome ricamato e un artistico e allegorico portachiavi … Baci, abbracci, fotografie, una busta con un po’ di euro donata all’associazioni per gli scopi benefici … e via, andare e proseguire con la mensa …
E’ arrivato anche Olivier, a porgerci un saluto, direttamente dal Tor des Geants (Giro dei Giganti, tradotto dal patois valdostano), l’uomo jet (o yeti) del trail, reduce dalla dura prova dell’endurance trail di 330 km. e 24.000 m. di dislivelli totali.La serata è proseguita in chiassosa allegria fino alla tradizionale estrazione della lotteria che ha visto come premi tutto quanto portato a casa come riconoscimenti ai gruppi partecipanti ai vari incontri del Challenge, simpatico ulteriore momento di festa. Al giro di volta del mese, già in dicembre, il suono virtuale della campanella ci ha rimandato tutti a casa, certamente con un po’ di rammarico per una gran bella serata finita troppo presto. Ci siam detto “alla prossima”, ma che sia una “prossima” molto vicina, soprattutto sulle strade a pestare con i nostri bastoncini, in ogni borgata della Valle, magari allargando ad altre borgate,
Grazie Nordic Walking e ancor più grazie a tutti quelli, istruttori e associati, della ASD Nordic Walking Live della Bassa Modenese.