Al Liceo Morandi di Finale Emilia alternanza Scuola Lavoro con il Nordic Walking

Al Liceo Morandi di Finale Emilia alternanza Scuola Lavoro con il Nordic Walking

| postato in: Archivio Eventi, Attività | 0

Sabato 26 maggio 2018 si è conclusa, con successo, presso il Liceo “Morando Morandi” di Finale Emilia, il percorso di alternanza scuola-lavoro dello studente Giovanni Borselli di quarta socio-economico, con la nostra ASD Nordic Walking Live di Mirandola. La prima parte della mattinata ha visto protagonista Giovanni che ha potuto esporre ai suoi compagni, ad una classe prima e ad alcuni docenti, la sua esperienza “nordica” attraverso una tesina in power point sapendo sapientemente collegare ad essa varie discipline, come sociologia, economia, educazione fisica e psicologia. La seconda parte della mattinata, invece, si è svolta nel parco della scuola, in cui gli istruttori dell’ASD con l’ausilio dell’ormai veterano Giovanni, hanno dimostrato e fatto sperimentare sul campo ad alunni e professori cosa significa fare nordic walking, dando un assaggio di gesto tecnico nei vari tipi di camminata. E’ la prima volta che un’iniziativa di questo tipo coinvolge un’ASD di Nordic Walking, ma forse un’ASD in generale. Questo inevitabilmente ci lusinga moltissimo, ma ci fa anche riflettere e ben sperare che anche nella popolazione giovanile comincia a nascere curiosità ed interesse per questa pratica sportiva che è tutt’altro che nordica. Un percorso durato tre settimane, poche, ma intense di soddisfazioni in cui Giovanni ha potuto sperimentare di persona i benefici non solo fisici ma soprattutto psicologici e relazionali, in quanto la forza del nordic risiede nel fatto che è praticato in gruppo. Ha iniziato, come di prassi, effettuando anche lui il suo corso base, in cui ha appreso l’uso corretto dei bastoncini e le loro svariate applicazioni, dai vari passi della camminata allo streching ed esercizi di tonificazione. Da qui ha poi potuto vivere tutte le attività dell’ASD a 360°C, che nel mese di aprile e maggio sono state davvero ricche, dal partecipare ai vari tipi di allenamenti settimanali, al vivere sul campo la competizione della gara con la nostra squadra Race di nordic walking agonistico, fino, e non in ultimo, a conoscere di persona Pino Dellasega, fondatore della Scuola Italiana Nordic Walking e collaborare all’organizzazione e realizzazione della tappa Challenge ai Barchessoni di San Martino Spino. Possiamo, quindi, dire che il breve cammino percorso insieme è stato sicuramente di crescita reciproca. Per Giovanni, da un punto di vista scolastico, indubbiamente la possibilità di integrare la pratica di una disciplina sportiva, quale il nordic, in un lavoro interdisciplinare, mentre da un punto di vista personale la possibilità di scoprire che camminando con i bastoncini si hanno notevoli benefici fisici ma, anche, che si possono vedere con occhi diversi le ricchezze della natura che ci circonda, entrando maggiormente in ascolto dei propri vissuti, emozioni e pensieri. Per noi dell’ ASD, invece, credo che l’arricchimento più grande sia stato sentirci dire da un ragazzo di 17 anni queste parole: “..sono state solo tre settimane ma ho imparato tantissimo e mi sentivo già a casa… per me siete stati come una grande famiglia e devo ammettere che le emozioni che mi avete lasciato sono stra positive….lo rifarei senza pensarci…fare nordic mi ha fatto capire molte cose ..e non smetterò mai di sognare perché il sogno è la sostanza della vita e senza sogni manca la voglia di portarla avanti con fede e felicità.” Non credo occorra aggiungere altro se non che la forza di questa esperienza sta nel gruppo e nel gioco di squadra, in cui le potenzialità diverse di ognuno sono una risorsa messa a disposizione di tutti, perché tutti si concorre per un unico obiettivo: divertirsi camminando, naturalmente con i bastoncini. (Livia Galavotti, Tutor e Istruttrice Asd Nordic Walking Live)